Un po’ di storia

L’Associazione si è costituita regolarmente il 31 gennaio 2006 ed è in attività dal 2004.

ATTO COSTITUTIVO

Il 26/04/1986 esplode il reattore n.4 della centrale nucleare di Chernobyl in Ucraina, è considerata la catastrofe industriale con maggiore danno all’umanità, le radiazioni rilasciate risultano cento volte maggiori rispetto alle bombe atomiche lanciate su Hiroshima e Nagasaki. Con l’intento di arginare la fuoriuscita di materiale radioattivo dal reattore è stata costruita una copertura in cemento chiamata “sarcofago”. Non è possibile stimare con precisione il numero delle vittime a causa della mancanza di strumenti e studi affidabili.

Le conseguenze sanitarie più preoccupanti sono state rilevate sui Bambini Bielorussi, Ucraini e Russi, sui quali è aumentata l’incidenza di disfunzioni alla tiroide causata dai cibi contaminati ed all’esposizione delle radiazioni presenti nell’atmosfera; è stata inoltre riscontrato l’abbassamento delle difese immunitarie ed un facile affaticamento psicologico nei bambini che vivono nelle zone colpite dalla nube radioattiva.

I cibi più contaminati sono i latticini, la carne (particolarmente il manzo), la verdura, i prodotti del bosco come i funghi ed i pesci fluviali; purtroppo a causa della crisi economica la popolazione è costretta a pescare, cacciare e raccogliere prodotti della terra proprio nelle zone contaminate aumentando così i casi di malattie legate alla radioattività.

E’ per quanto sopra che, nei dodici anni di attività dell’Associazione, lo scopo principale è stata l’accoglienza di bambini Bielorussi. Abbiamo aiutato soprattutto bambini sordomuti degli istituti di Reciza, provenienti da famiglie con grossi problemi economici o orfani.

L’associazione, nei suoi anni di vita, non ha trascurato inoltre di contribuire sul proprio territorio là dove gli enti locali preposti lo hanno segnalato.

Abbiamo organizzato attività sui temi della Pace:

  • Nel 2007 Incontra la Solidarietà ha collaborato al Forum delle associazioni di pace, solidarietà e cooperazione internazionale dei comuni di Terre d’Acqua dove l’iniziativa “Mosaico dei Popoli” ci ha visto tra gli organizzatori così come per il viaggio Sala Bolognese-Perugia in occasione della Marcia della Pace Perugia/Assisi.
  • Nel 2008 nell’ambito dell’iniziativa promossa dalla Provincia di Bologna “Segnali di Pace” siamo stati i capofila dell’evento “Giochi Senza Frontiere”.
  • Nel 2009 durante le giornate dedicate alla Pace, abbiamo partecipato alle lezioni sulla pace, i diritti e la solidarietà nelle scuole elementari e medie inferiori di San Giovanni in Persiceto.

  Nello stesso anno, nel corso della rassegna provinciale “Segnali di Pace, abbiamo  partecipato al  progetto “Pace Libera Tutti” rivolto ai giovani dai 6 ai 34 anni, in  collaborazione con la Provincia ed i comuni di Terre d’Acqua, ha coinvolto un  centinaio di bambini  ragazzi nell’ambito di LA VILLA ad Osteria Nuova in un  laboratorio che spaziava da attività sportiva, musicale e lavori manuali con creta  colori e materiali di recupero.